Testo

2010

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Sacralità nella cavalleria

 

di Plinio Corrêa de Oliveira

 

In epoche di grandi crisi, la Provvidenza suscita grandi uomini. Uno di essi fu S. Ignazio di Loyola (1491-1556), fondatore della Compagnia di Gesù. Riproduciamo di seguito brani d’una conferenza pronunciata dal prof. Plinio Corrêa de Oliveira il 30 luglio 1966, nella quale il pensatore brasiliano mette in luce un aspetto centrale dell’opera ignaziana: il suo carattere militante.

*     *     *

“Sant’Ignazio di Loyola volle fondare una cavalleria che contrastassi la degradazione della Cavalleria, che si trovava allora in uno stato lamentevole. Egli volle restaurare l’ideale della lotta per il Re Sacro contro l’eretico, suo avversario. Era il ritorno della sacralità nella Cavalleria.

 


"Questa era l’idea di Sant’Ignazio: una sublimazione della Cavalleria. Perciò egli concepì il suo Ordine in termini militari. Egli fondò una Compagnia, che in quel tempo voleva dire un esercito, un esercito di Gesù del quale egli era il Generale, che comandava sull’insieme dei soldati con una gerarchia di tipo militare e un’obbedienza di tipo militare.

 
"Lo stile del suo apostolato era fondamentalmente militante, combattivo, guerriero. La Compagnia di Gesù era molto battagliera e, allo stesso tempo, molto combattuta. Essa viveva come un vero Ordine di Cavalleria”.

Categoria: Dicembre 2010

Iscriviti alla Newsletter

Inoltre se desiderate essere invitati alle riunioni pubbliche in una delle città sopra elencate, Vi preghiamo di selezionare la casella corrispondente.
FacebookTwitter