Testo

2012

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Un nuovo concetto di verità

 

La Teologia della liberazione non si presenta come una scuola di pensiero bensì come una “praxis”, nel senso marxista del termine, cioè un’attività tesa a trasformare la realtà (1). “Ciò che noi intendiamo per praxis è l’azione di trasformazione storica” spiega Gustavo Gutiérrez (2). Questo implica un nuovo concetto di verità, non più intesa come ortodossia, ma come ortoprassi.

Secondo la dottrina cattolica, dal punto di vista teologico la Verità è lo stesso Dio; dal punto di vista filosofico è adaequatio intellectus et rei; dal punto di vista morale è la virtù della veracità, sincerità o franchezza (3).

Il marxismo realizza una “rottura epistemologica” illustrata nell’undicesima «Tesi su Feuerbach» di Marx: “Finora i filosofi hanno cercato di spiegare la realtà. Adesso devono cominciare a cambiarla”. Nella seconda Tesi afferma Marx: “La questione se al pensiero umano appartenga una verità oggettiva non è una questione teoretica, ma pratica. È nella prassi che l’uomo deve dimostrare la verità, cioè la realtà e il potere, il carattere immanente del suo pensiero” (4).

È proprio questo il senso adottato dalla Tdl. “La nozione di verità — scrive il teologo della liberazione Hugo Assman — si identifica con la nozione di praxis efficace. (...) Noi concepiamo la fede come praxis” (5). “Il criterio per una teologia vera — ribadisce Juan Luis Segundo — non consiste in un’ortodossia elaborata dalla stessa teologia, ma nell’efficacia concreta, reale, materiale della liberazione storica” (6).

Secondo la Tdl, la salvezza eterna non dipende dall’assenso alle verità della Fede e dalla conseguente pratica delle virtù cristiane, bensì dall’efficacia della praxis rivoluzionaria. “La verità che è pensata non ci salverà — scrive Frà Leonardo Boff — bensì la verità che è fatta e realizzata nella praxis” (7).


1. Cfr. Ernesto Mascitelli, a cura di, «Dizionario dei termini Marxisti», Vangelista, Milano, 1977, pp. 261-262.

2. Gustavo Gutiérrez, Statement. In Sergio Torres & John Eagleson, a cura di, «Theology in the Americas», Orbis Books, New York, 1976, p. 320.

3. A. Michel, “Verité”, «Dictionnaire de Théologie Catholique», XV, col. 2683.

4. Pedrag Vranicki, «Geschichte des Marxismus», Suhrkamp Verlag, Frankfurt, 1972, pp. 123-124.

5. Hugo Assman, «Opresión-Liberación. Desafío a los Cristianos», Tierra Nueva, Montevideo, 1971, p. 90.

6. Juan Luis Segundo, Statement. In Sergio Torres & John Eagleson, a cura di, «Theology in the Americas», p. 281.

7. Leonardo Boff, O.F.M., «Qué es hacer teología desde América Latina», p. 140. Citato in Roberto Jiménez, «Teología de la liberación, proyecto histórico y tres de sus conceptos claves»,  p. 74.

Categoria: Ottobre 2012

Iscriviti alla Newsletter

Inoltre se desiderate essere invitati alle riunioni pubbliche in una delle città sopra elencate, Vi preghiamo di selezionare la casella corrispondente.
FacebookTwitter