Testo

2014

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Nella tua luce vediamo la Luce

 

di Plinio Corrêa de Oliveira

 

O Madre mia, Mediatrice di tutte le grazie, nella tua luce vediamo la Luce.

Madre, meglio restare cieco che cessare di vedere la tua luce. Perché vedere questa luce, è vivere. Nello splendore di questa luce vediamo tutte le luci. Senza il suo chiarore, nessuna luce è luce.

Io non mi preoccuperò più di niente, se non di avere sempre davanti a me questa luce. Mai dimenticherò che, in un momento della mia vita, questa luce splendette ai miei occhi. Io non mi fermerò finché Tu non concederai la grazia che questa luce rifulga in tutto il mondo.

Io non considererò vita se non i momenti in cui questa luce brillerà. Dalla vita non attenderò più niente sennonché il mio spirito sia bagnato da questa luce.

O luce che visitasti la mia anima, aprendo prospettive di fronte alle quali niente è niente, perché solo tu esisti!

O grazia divina! Io ti seguirò ad ogni costo, ti seguirò per valli e per monti, ti seguirò sui mari e nei deserti, ti seguirò nella tortura e nell’abbandono, nell’oblio e nella persecuzione, nella tentazione e nell’infortunio, nella gioia e nella gloria. Io ti seguirò con tanto entusiasmo che, anche nel fasto del trionfo, io non penserò alla gloria, ma solo a te.

O grazia divina, in un momento della mia vita ti ho conosciuto, e non mi stancherò di seguirti fino a trovarti in Cielo!

Categoria: Ottobre 2014

Iscriviti alla Newsletter

Inoltre se desiderate essere invitati alle riunioni pubbliche in una delle città sopra elencate, Vi preghiamo di selezionare la casella corrispondente.
FacebookTwitter