pliniologo

Sito dedicato al

Prof. Plinio Corrêa de Oliveira
(1908-1995)

pensatore e leader cattolico,

ispiratore delle Società per la difesa della

Tradizione Famiglia e Proprietà - TFP

Home

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Università estiva 2006

 

Come è ormai tradizione, nell’ultima settimana di luglio le TFP hanno organizzato un’Università estiva internazionale, cui hanno partecipato più di 120 giovani provenienti da 17 Paesi. Quest’anno l’incontro ha avuto luogo nel castello di Kleinheubach, in Baviera.

Vi hanno partecipato S.A.I.R. Principe Dom Luiz d’Orleans e Bragança, Capo della Casa Imperiale del Brasile, il Duca Paul Vladimir von Oldenburg, pronipote dell’ultimo Kaiser, nonché diversi rappresentanti della nobiltà tedesca e austriaca.

 

Gioventù, eroismo, devozione

In un’epoca in cui un certo stereotipo vorrebbe la gioventù moderna incline alla contestazione rivoluzionaria, oppure preoccupata esclusivamente del massimo benessere col minimo sforzo, il crescente successo di queste Università dimostra che è vero proprio il contrario: sazi di cattiva modernità, un sempre maggior numero di giovani stanno aprendo l’anima all’appello della Tradizione, in linea col ben noto detto di Claudel: “La gioventù non è stata fatta per il piacere ma per l’eroismo”.

In un clima di profonda armonia (nonostante la Babele delle lingue!), i partecipanti hanno vissuto giornate indimenticabili: cerimonie religiose, conferenze, visite turistiche e attività ricreative si sono alternate per confluire in ciò che un ragazzo di Napoli ha ritenuto “la più bella settimana della mia vita”.

 Ed è proprio da questa bellezza che bisogna partire per capire lo spirito dell’Università. Una bellezza derivante anzitutto dal clima di grande fervore religioso. S.E. Mons. Juan Rodolfo Laise, vescovo cappuccino emerito, ci ha onorato con la sua presenza lasciando S. Giovanni Rotondo, dove attualmente risiede, per venire a celebrare ogni giorno la Santa Messa, confortarci col sacramento della Penitenza ed entusiasmarci con le sue fervorose omelie. Altri due sacerdoti, del clero bavarese, erano continuamente a disposizione.

 Rosari quotidiani, adorazioni eucaristiche, veglia ai piedi della Madonna pellegrina di Fatima ed altri atti religiosi hanno scandito queste giornate, sulla scia di Plinio Corrêa de Oliveira, che diceva di se stesso: “Io non voglio altro che essere un cattolico, apostolico, romano. Questa è la mia definizione!”.

 Nel corso dell’incontro, sei ragazzi hanno ricevuto il sacramento della Cresima, e una cinquantina hanno ricevuto lo Scapolare della Vergine del Carmine, in una commovente cerimonia che ha fatto esclamare un giovane polacco: “Sembra una cerimonia di cavalieri d’altri tempi!”.

 

Conferenze e circoli di studio

Questa bellezza, però, sarebbe effimera senza una solida base dottrinale. E difatti al cuore delle attività dell’Università v’era un ciclo di conferenze, col seguente titolo generale: “Il cattolico militante di fronte alle sfide del mondo scristianizzato”.

Dopo le parole di apertura del Dott. Caio Xavier da Silveira, della TFP francese, Mathias von Gersdorff, della TFP tedesca, ha offerto una “Visione d’insieme della crisi del mondo nel 2006”. Nel pomeriggio abbiamo esplorato il concetto di “Ordine cristiano nell’anima e nella società”, esposto da Julio Loredo, della TFP italiana.

Storicamente, quest’Ordine raggiunse il suo apice nella Cristianità medievale, ma fu poi devastata dal processo rivoluzionario, attraverso tappe di crescente decadenza. Così si è giunti fino alla situazione attuale, in cui le ultime vestigia di civiltà cristiana sono investite da una aggressiva “Rivoluzione culturale”, secondo l’acuta analisi dal prof. Guido Vignelli. All’orizzonte, “Il sogno rivoluzionario della libertà totale nell’assoluta uguaglianza”, illustrato da John Horvat, della TFP americana.

Di fronte a questo processo rivoluzionario, per noi cattolici sorge ineluttabilmente il dovere della militanza, e concretamente della militanza contro-rivoluzionaria. Azione eminentemente spirituale, questa militanza deve mettere al centro la devozione alla Madonna, secondo quanto spiegato da Benoît Bemelmans, della TFP francese, nella relazione “Il ruolo della Santissima Vergine nell’azione del cattolico militante”.

Madre di misericordia, la Madonna stessa ci ha dato i mezzi per superare questa crisi. Parliamo chiaramente delle Sue apparizioni in Portogallo nel 1917, descritte da Slawomir Olejniczak, della TFP polacca, nella relazione “Attualità del messaggio di Fatima”. Questo messaggio va inquadrato in una più ampia “Teologia della Storia”, ossia una visione degli avvenimenti alla luce della perenne lotta tra il bene e il male.

Nella solenne sessione di chiusura, S.A.I.R. Dom Luiz ha esortato i partecipanti a impegnarsi in “Una crociata di Fede, idee e coraggio”, seguendo le orme del nostro indimenticabile fondatore, il prof. Plinio Corrêa de Oliveira.

 

Visite culturali

Queste conferenze, però, rischierebbero di restare troppo teoriche senza un contatto diretto con le espressioni concrete della civiltà cristiana. In questa ottica, le visite guidate al castello di Marienberg, al Palazzo della Residenz, dimora dei Vescovi-Principi di Würzburg, all’Abbazia di Kronnbach, nonché alla Commenda dell’Ordine Teutonico in Mergentheim, illustrata in precedenza dal Duca von Oldenburg nella relazione “La vocazione dell’Ordine Teutonico”, sono state effettuate come parte integrante del programma.

 

Attività ricreative

In piena estate, e trattandosi di un incontro giovanile, non potevano mancare le attività ricreative. Oltre alla tipica Bierhalle del castello, dove tra enormi boccali di birra gli “studenti” hanno potuto discutere vivacemente dei temi della giornata fino alle ore piccole, ecco la grigliata nel giardino, animata da una banda scozzese di cornamuse, il concerto di musica barocca nell’abbazia di Kronnbach, la cena di gala nella Würzburger Residenz, le visite informali ai centri vicini come Miltenberg e Heidelberg.

I giovani sono tornati a casa un po’ stanchi ma felici, con il proponimento di impegnarsi a fondo nell’apostolato per l’avvento del Regno di Maria e di essere presenti, magari ancor più numerosi, anche all’appuntamento del prossimo anno.

Categoria: Ottobre 2006

Iscriviti alla Newsletter

captcha 
Inoltre se desiderate essere invitati alle riunioni pubbliche in una delle città sopra elencate, Vi preghiamo di selezionare la casella corrispondente.
FacebookTwitter