pliniologo

Sito dedicato al

Prof. Plinio Corrêa de Oliveira
(1908-1995)

pensatore e leader cattolico,

ispiratore delle Società per la difesa della

Tradizione Famiglia e Proprietà - TFP

Home

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

L'eredità del '68

 

Qualche pietra miliare del '68 cattolico

 

1967. 11-10 ottobre: durante il III Congresso Mondiale per l’apostolato dei laici, a Roma, i delegati si alzano in piedi per commemorare Che Guevara.

17 novembre: gli studenti occupano l’Università Cattolica di Milano. Il rettore Ezio Franceschini la fa sgombrare dalla polizia.

20 novembre: gli studenti, accampati davanti alla Cattolica, hanno già ricevuto centocinquanta attestati di solidarietà, tra cui quelli di Cisl, Acli e Movimento giovanile Dc. Anche parroci e preti si recano a visitarli.

Novembre: cattolici e preti partecipano alla marcia organizzata dal Premio Lenin Danilo Dolci contro la guerra nel Vietnam.

1968. 14 gennaio: rappresentanti dei Gruppi spontanei cattolici d’Italia si incontrano a Bologna.

15 gennaio: contestazione degli studenti della Cattolica in piazza S. Pietro a Roma.

7 febbraio: nove preti di Trento sostengono l’occupazione studentesca dell’università.

16 febbraio: i presidenti nazionali del Fuci, Mirella Gallinaro e Giovanni Benzoni, inviano una lettera aperta ai professori universitari in cui sostengono la contestazione.

23 febbraio: a Roma le Comunità di base protestano contro i vescovi.

25 febbraio: a Bologna seicento cristiani costituiscono la "Nuova sinistra".

21 marzo: terza occupazione della Cattolica. Sgombero e chiusura dell’università a tempo indeterminato.

25 marzo: "battaglia di Largo Gemelli" alla Cattolica di Milano: migliaia di studenti tentano di riaprire l’Università, ma sono respinti dalla polizia.

26 marzo: inizi una "controquaresima" sul sagrato del Duomo di Trento.

31 marzo: Paolo VI all’Angelus da piazza San Pietro stigmatizza le agitazioni alla Cattolica.

2 aprile: un centinaio di studenti cattolici dell’Università di Padova scrivono al Papa per contestare il suo giudizio sulla protesta giovanile.

14 aprile: a Lecce gli studenti del Fuci e i giovani di un gruppo missionario, appoggiati dall’assistente ecclesiastico, occupano la cappella dell’università per impedire che il vescovo vi celebri la Messa pasquale.

24 maggio: quarta e ultima occupazione della Cattolica. Gli studenti prendono possesso dell’Università, dove rimarranno per quindici giorni, insieme al rettore chiuso nel suo ufficio. 

7-8 giugno: gli studenti della Cattolica assediano la sede del Corriere della Sera per impedirne l’uscita. Il sit-in si trasforma in un duro scontro con la polizia, con incendi di automobili e persone ferite.

13-16 giugno: il Convegno nazionale di Gioventù aclista ad Assisi approva un documento sulla rivoluzione per cambiare "una struttura di potere repressivo".

24 giugno: Paolo VI condanna la "teologia delle rivoluzione".

25 giugno: "marcia su Roma" di cinquantatré frati minori del Veneto e della Lombardia, per protestare contro la chiusura del convento di San Bernardino a Verona.

14 settembre: una trentina di esponenti del gruppo I Protagonisti occupano la cattedrale di Parma.

22 settembre: la comunità dell’Isolotto di Firenze scrive una lettera di solidarietà agli occupanti di Parma; è l’episodio che scatena il "caso Isolotto".

Ottobre: Duecento studenti occupano la chiesa di San Ferdinando annessa all’Università Bocconi di Milano per protestare contro l’allontanamento di cinque francescani.

26 ottobre: sono cinquemila le firme di solidarietà con l’Isolotto.

Autunno: un anonimo gruppo di teologi italiani fa circolare un lungo ciclostilato che inneggia alla contestazione globale nelle Chiesa.

1-4 novembre: grande riunione a Rimini dei gruppi spontanei italiani.

Novembre: nasce alla Cattolica l’Assemblea di contestazione ecclesiale, una sorta di coordinamento dei cattolici progressisti milanesi.

11 dicembre: manifestazione pro Isolotto in piazza San Pietro a Roma.

24 dicembre: Paolo VI celebra la messa di Natale nelle acciaierie dell’Italsider a Taranto; proteste di giovani contestatori.

25 dicembre: contestata la messa natalizia del cardinale Colombo a Milano.

1969. 1 gennaio: un gruppo di dimostranti occupa la navata della basilica di San Pietro recitando il Padre nostro, leggendo il Vangelo e distribuendo volantini dell’Isolotto.

3 gennaio: un centinaio di aderenti al Movimento San Camillo di Genova occupano la chiesa.

Categoria: Giugno 2008

Iscriviti alla Newsletter

captcha 
Inoltre se desiderate essere invitati alle riunioni pubbliche in una delle città sopra elencate, Vi preghiamo di selezionare la casella corrispondente.
FacebookTwitter