"Omofobia": parola-talismano che contagia anche la Chiesa