Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

SINODO SULL’AMAZZONIA:
I VESCOVI PARLINO DI CRISTO E NON APRANO AL SINCRETISMO

 

Roma, 4 ottobre 2019

 

Il Sinodo Speciale per la Regione Panamazzonica sia l’occasione per un vero rilancio del Vangelo di Nostro Signore Gesù Cristo, evitando ogni tentazione di sincretismo religioso.

Questo l’appello lanciato dal brasiliano Istituto Plinio Corrêa de Oliveira ai padri sinodali, che saranno riuniti a Roma dal 6 al 27 ottobre.

Nella mattinata di oggi, un rappresentante dell’associazione, Nelson Barretto, ha consegnato in Vaticano oltre 22mila firme raccolte per questo scopo l’estate scorsa durante una campagna organizzata dai membri di Ação Jovem, i giovani volontari dell’Istituto, che in 20 giorni hanno attraversato vaste aree della regione amazzonica.

In una lettera inviata al cardinale Lorenzo Baldisseri, Segretario Generale del Sinodo dei Vescovi, il presidente dell’Istituto Plinio Corrêa de Oliveira, Adolpho Lindenberg, ha ricordato l’opera meritoria svolta dalla Chiesa in America nel corso dei secoli, evidenziando anche come il Brasile sia sempre stato chiamato “Terra della Santa Croce”.

La maggioranza della gente dell’area amazzonica – scrive Adolpho Lindenberg – chiede all’Assemblea speciale del Sinodo dei Vescovi “di non fungere da cassa di risonanza per teorie che sono ben lungi dall'avere l'approvazione della comunità scientifica e che potrebbero gettare questo immenso territorio nell'arretratezza sociale ed economica”. “Tali teorie – aggiunge –, sebbene siano ampiamente propagate dai potenti di questo mondo, come le Nazioni Unite, innumerevoli ONG estremamente ideologizzate e molti grandi mezzi di comunicazione sociale, non rappresentano il sentimento comune dell’‘uomo della strada’" di quella regione, come i nostri giovani hanno avuto modo di constatare”.

Per domani 5 ottobre lo stesso Istituto Plinio Corrêa de Oliveira ha organizzato il convegno internazionale “Amazzonia: la posta in gioco”, che si terrà all’Hotel Quirinale, in via Nazionale, dalle 9.30 alle 18.00.

All’evento prenderanno la parola il Principe Imperiale del Brasile Bertrand d’Orleans e Braganza, autore del libro Psicosi Ambientalista, citato recentemente anche dal presidente brasiliano Jair Bolsonaro; il Prof. Luiz Carlos Molion, Meteorologo dell’Università Federale di Alagoas; l’avv. Jonas Marcolino Macuxí, dirigente dell’etnia macuxí di Roraima in Amazzonia. Interverranno poi José Antonio Ureta, dell’Associazione Tradizione Famiglia Proprietà (TFP) della Francia; James Bascom, dirigente dell’Ufficio TFP di Washington; il prof. Stefano Fontana, Direttore dell’Osservatorio Card. Van Thuận per la Dottrina Sociale della Chiesa e il prof. Roberto de Mattei, presidente della Fondazione Lepanto. Modererà Julio Loredo, presidente della TFP italiana ed autore di Teologia della Liberazione. Un salvagente di piombo per i poveri.

Il programma del convegno del 5 ottobre: https://panamazonsynodwatch.info/it/2019/08/29/convegno-internazionale-sul-sinodo-panamazzonico/

Iscriviti alla Newsletter

captcha 
Inoltre se desiderate essere invitati alle riunioni pubbliche in una delle città sopra elencate, Vi preghiamo di selezionare la casella corrispondente.
FacebookTwitter