Rivista TFP

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Visita di mons. Athanasius Schneider in Colombia, Ecuador e Perù

 

Invitato dal Centro Cultural Cruzada, referente colombiano delle TFP, S.E. Mons. Athanasius Schneider, vescovo ausiliare di Astana e grande voce in difesa dei principi non negoziabili, ha realizzato un viaggio in Colombia. A Medellín, il presule ha avuto diverse riunioni con i giovani membri del Centro Cruzada, con i volontari della campagna Rosario Público por Colombia e con rappresentanti del clero locale che vogliono ammaestrarsi nella liturgia tradizionale.

Il punto alto è stato, senza dubbio, la conferenza al Club Unión de Medellín dove, nel quadro del centenario delle apparizioni della Madonna di Fatima, mons. Schneider ha parlato delle persecuzioni contro i cattolici nei paesi comunisti, un’esperienza da lui vissuta in prima persona. Nella capitale Bogotà, mons. Schneider ha avuto diverse riunioni con i giovani membri della Fundación Plinio Corrêa de Oliveira, visitando poi con loro santuari e chiese del centro storico. Dalla Colombia, il presule è partito alla volta dell’Ecuador, prima a Quito e poi a Guayaquil. Nella capitale, mons. Schneider ha visitato il Monastero delle Suore Concezioniste, dove si custodisce l’immagine miracolosa della Madonna del Buon Successo. Dopo aver celebrato la Santa Messa, egli ha rivolto la parola alle monache, desiderose di sentire una testimonianza di Fede così forte. Mons. Schneider ha anche trascorso un’intera giornata con i giovani del Centro Beato Pío IX por un Ecuador Católico, referente ecuadoregno delle TFP. Dopo aver benedetto la loro nuova sede, ha risposto alle numerose domande che i ragazzi gli hanno rivolto. Arrivato in Guayaquil, dopo una vivace riunione con giovani nella loro sede, mons. Schneider ha celebrato la Santa Messa nella parrocchia S. Tommaso d’Aquino, seguita da una conferenza sulle apparizioni della Madonna di Fatima e la crisi nella Chiesa. Il programma si è poi ripetuto in altre due parrocchie. Passeggiando per il centro, il presule è stato fermato diverse volte dai pedoni, e anche da alcuni poliziotti, desiderosi di ricevere la sua benedizione. A riprova che l’uso della talare e dei simboli episcopali porta prestigio e rispetto. Invitato dall’associazione Tradición y Acción por un Perú Mayor, consorella delle TFP, mons. Athanasius Schneider ha poi realizzato una breve ma fruttifera visita in Perù. chiudendo così il suo giro per l’America del Sud. Dopo aver percorso le chiese e i monumenti del centro storico – dove era spesso fermato per strada da persone che gli chiedevano la benedizione – il presule ha celebrato una Santa Messa, nel rito romano straordinario, nella Cappella Conventuale di Sant’Antonio da Padova, nel quartiere Jesús María. Nell’occasione, ha conferito il sacramento della Cresima ad alcuni ragazzi. Per molte persone, era la prima volta che assistevano alla Messa in rito tridentino. Il giorno dopo, mons. Schneider ha condotto una tertulia – conversazione informale – con un folto gruppo di giovani nella sede di Tradición y Acción, durante la quale ha risposto alle innumerevoli domande dei ragazzi. La sera, sempre nella sede dell’associazione, ha tenuto la conferenza: “Il centenario di Fatima, il Regno di Cristo e il futuro della famiglia”. Più di cento persone hanno accompagnato l’intervento di mons. Schneider, che ha spiegato in cosa consista il Regno di Cristo, nelle anime e nella società, e come gli “errori della Russia” denunciati dalla Madonna a Fatima costituiscano l’esatto opposto di questo Regno.

Categoria: Marzo 2018

Iscriviti alla Newsletter

captcha 
Inoltre se desiderate essere invitati alle riunioni pubbliche in una delle città sopra elencate, Vi preghiamo di selezionare la casella corrispondente.
FacebookTwitter