Rivista TFP

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Il mondo delle TFP - giugno 2018

 

Messico: diffusione del Santo Rosario

México necesita de la Virgen, Messico ha bisogno della Madonna. Ecco il nome dell’iniziativa che si prefigge di distribuire diecimila Rosari nel Paese noto per la devozione alla Madonna di Guadalupe e per la guerra dei Cristeros.

Giovani volontari hanno percorso le città del nord, a partire da Chihuahua, diffondendo in campagne pubbliche il foglietto illustrato qui a fianco, che offre una corona del Rosario alle persone che la richiedano. Al grido di “¡Por México, Viva Cristo Rey!”, i giovani volontari hanno preso contatto diretto col pubblico della strada, riscontrando un’accoglienza inaspettata. Sembra quasi che la pesante lastra della cultura laicista rivoluzionaria, che dal 1910 opprime il Messico, si stia finalmente spaccando. Le persone oggi hanno il coraggio di proclamare la propria Fede cattolica, ricordando che il Messico fu consacrato al Sacro Cuore di Gesù. Rinasce anche l’interesse per l’epopea cristera, raccontata perfino al cinema qualche anno fa.

Interessante, soprattutto, il contatto con i giovani, per cui attualmente sono in cantiere diversi incontri di apostolato, in Messico e negli Stati Uniti.

Perù: sul tetto del mondo

Una delle attività che più successo sta riscuotendo in Perù sono i pellegrinaggi della Madonna di Fatima. Portata da volontari di Tradición y Acción por un Perù Mayor, la Madonna percorre non solo le grandi città ma anche i paesi più sperduti sulle Ande.

Recentemente, il pellegrinaggio ha toccato diverse località del Titicaca, il lago navigabile più alto del mondo: ben 3850 metri sul livello del mare. Accolta dalle popolazioni in festa, la Madre di Dio ha donato loro una parola di sollievo e di speranza.

 

Malta: in favore della vita

La sera di domenica 22 aprile si è svolta a La Valletta, capitale di Malta, una manifestazione di protesta contro le proposte del governo socialista per abolire la protezione legale agli embrioni, permettendo quindi il loro congelamento. Una folla ha accolto il richiamo dell’organizzazione promotrice, la Life Network Foundation, per esprimere la totale contrarietà dei cattolici maltesi a tale attentato contro la vita umana da parte del governo del Primo ministro socialista, Joseph Muscat.

Presenti alla marcia i due vescovi dell’Isola, nonché molti sacerdoti e suore. La Società maltese per la Civiltà cristiana, Pro Malta Christiana, ha partecipato pienamente alla manifestazione con il proprio stendardo, e attraverso la diffusione di volantini ai manifestanti. La società rappresenta gli ideali delle TFP a Malta. La presenza del nostro stendardo ha suscitato moltissime espressioni di ammirazione e di stima.

Al termine della sfilata, è seguita la celebrazione della Santa Messa in rito romano antico nella chiesetta di San Paolo nella città di Birkirkara, nel corso della quale il canonico Nicholas Doublet ha benedetto lo stendardo di Pro Malta Christiana.

 

Germania: appello al ministro degli Interni

Oggi, nessuna manifestazione in favore della vita può aver luogo in Germania senza che sia massicciamente disturbata, bloccata o persino prevenuta dai militanti abortisti. Invece di criticare tale clima di terrore, molti giornali lo promuovono. Non solo, spesso demonizzano pure le varie associazioni pro vita. Così si toglie il diritto di parola ai difensori della vita umana innocente, ledendo gravemente i loro diritti costituzionali.

Nel febbraio scorso, la campagna SOS Leben (SOS Vita) lanciata dalla TFP tedesca ha presentato una sottoscrizione al ministro degli Interni allora in carica, Thomas de Maizière, affinché mettesse fine a questo clima di terrore. Il documento ha ricevuto decine di migliaia di firme di adesione. SOS Leben attende ancora una risposta da parte del Ministero, che nel frattempo è passato nelle mani di Horst Seehofer.

 

Svizzera: Rosario pubblico a Basilea

Sulla Münster Platz, davanti alla Basler Münster, la cattedrale di Basilea, una volta cattolica e dedicata a Maria Santissima, oggi invece simbolo del protestantesimo elvetico, l’associazione Helvetia Christiana, consorella delle TFP, ha tenuto un Rosario pubblico per il rinnovamento morale della Svizzera (foto sopra). Alcuni amici si sono aggregati ai ragazzi della TFP nella recita della preghiera mariana, chiedendo a Dio per mezzo della Madonna che il Paese resista alle cattive tendenze del momento, tenendo lontane dai suoi confini l’agenda LGBT e altre infamie della cosiddetta “rivoluzione culturale”. Alla fine, il grido “Für die Schweiz! Tradition! Familie! Privateigentum!” ha chiuso in bellezza una serata carica di significati simbolici.

 

Irlanda: contro l’aborto

In preparazione per il referendum che potrà decidere di depenalizzare l’aborto in Irlanda, l’Irish Society for Christian Civilisation, consorella delle TFP, sta realizzando una vasta campagna, che comprende “carovane”, come quella della fotografia, per impedire che l’Isola Verde soccomba a questo terribile male.

 

 

Categoria: Giugno 2018

Iscriviti alla Newsletter

captcha 
Inoltre se desiderate essere invitati alle riunioni pubbliche in una delle città sopra elencate, Vi preghiamo di selezionare la casella corrispondente.
FacebookTwitter