Rivista TFP

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Germania: nostalgia del passato

 

Sembra che la Germania abbia nostalgia del suo passato. Negli ultimi anni ha preso corpo un dinamico movimento cittadino che punta alla ricostruzione integrale di molti monumenti storici distrutti nella II Guerra mondiale, con la contestuale demolizione dei “mostri” di cemento che li avevano sostituiti. Grazie a questa operazione di riqualificazione urbana, chiamata Rekonstruction, è stato, ad esempio, riesumato il Kaiserweg di Francoforte.

Dall’855, nella Città sul Meno si riunivano i Principi Elettori per eleggere il nuovo Imperatore del Sacro Impero. La cerimonia avveniva nel Duomo. Il neo eletto Imperatore usciva poi dalla porta principale e, tra il tripudio della folla, percorreva solennemente il Kaiserweg (Cammino Imperiale) fino al Römer, dove riceveva l’omaggio delle autorità. Negli anni Sessanta di tutto questo restava ben poco. La stessa Römerplatz era stata trasformata in un ignobile parcheggio pubblico. Il disprezzo per la tradizione sembrava aver vinto. Poi, improvvisamente, le cose cominciarono a cambiare. Cedendo alla pressione della popolazione, il Comune dovette demolire siffatto parcheggio, costruendovi il magnifico blocco di case in stile neogotico che oggi possiamo ammirare, in questo modo restituendo alla Römerplatz la sua antica fisionomia.

Questo è solo il primo passo di un vasto progetto per ripristinare il Centro Storico, creando il Neue Frankfurter Altstadt (Nuovo Centro Storico). Un eco-mostro – il Technisches Rathaus – è stato già demolito. Altri seguiranno il suo destino. Alla faccia di chi dice che la storia non torna indietro.

Categoria: Marzo 2019

Iscriviti alla Newsletter

captcha 
Inoltre se desiderate essere invitati alle riunioni pubbliche in una delle città sopra elencate, Vi preghiamo di selezionare la casella corrispondente.
FacebookTwitter