Articoli di Plinio Corrêa de Oliveira

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Soltanto la proprietà ha una funzione sociale?

 

Per ottenere salari più elevati, i lavoratori delle miniere di carbone inglesi hanno approfittato proprio della crisi petrolifera per rifiutarsi di fare ore straordinarie. E non contenti di ciò, ora minacciano di scatenare uno sciopero generale, che porterebbe il paese a una crisi di combustibile apocalittica.

Il diritto allo sciopero è indiscutibile quando l'operaio ha esaurito gli altri mezzi per ottenere un giusto salario.

Non so se l'attuale salario dei minatori inglesi sia giusto, o se richieda di essere migliorato. So soltanto che questo modo di imporre l'aumento costituisce qualcosa di più di una rivendicazione, è un'aggressione. Equivale a puntare la canna della pistola alla tempia, o il coltello alla gola. Non si ha diritto di agire così verso la patria.

Il lavoro è all'origine di diritti sacri. Questa importante verità è stata tanto ripetuta da diventare un luogo comune.

D'altra parte, ogni diritto è limitato da una funzione sociale. Anche questo è diventato un luogo comune, per ciò che riguarda la proprietà. Non vi è prete di sinistra o comiziante da bar che non lo affermi con particolare calore.

Ma se il diritto del proprietario è limitato dalla sua funzione sociale, perché non lo sarà anche quello del lavoratore? La domanda può irritare i preti di sinistra e i comizianti da bar. Ma l'irritazione non è una risposta. E la domanda rimane.

Aggiungo: ogni diritto è limitato dalla sua funzione sociale. Orbene, il lavoro ha dei diritti. Quindi anche questi devono essere limitati dalla loro funzione sociale.

In che cosa sto sbagliando? E se non sto sbagliando, come si spiega il fatto che certi preti e certi Demostene parlino continuamente dei doveri sociali del proprietario, e mai, o quasi mai, di quelli del lavoratore?

Oppure il lettore li ha già sentiti parlare anche di questo ultimo argomento? Lettore felice... è come se avesse vinto alla lotteria.

 

* * *

 

Il silenzio di tanta gente responsabile a proposito della funzione sociale dei diritti del lavoratore, non è la grande causa di quello che succede a Londra? Sollevo il problema con l’intenzione di contribuire affinché qualche giorno qualcosa di analogo non finisca per succedere anche altrove.

 

(Brani dell’articolo pubblicato sulla “Folha de S. Paulo” (6-1-1974), con il titolo “O leitor já ouviu?”)

Categoria: Articoli sulla "Folha de S. Paulo"