Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Giù le mani da Notre Dame!

 

 

All’indomani dell’incendio che nel 2019 distrusse la cattedrale di Notre-Dame, furono presentati diversi progetti di ricostruzione, alcuni dei quali decisamente rivoluzionari, che avrebbero sfigurato irrimediabilmente il più famoso monumento gotico del mondo. Dopo una polemica che coinvolse il mondo religioso, culturale e politico francese, e contro il voler della Curia di Parigi, che voleva invece innovare, si era deciso di restaurare l’edificio “à l’identique”.

A sorpresa, però, e senza tener conto dell’opinione degli specialisti, la Curia ha proposto un piano per rifare ex novo l’interno della Basilica, trasformandolo in una sorta di sala d’attesa di aeroporto.

Unendosi alle voci che, da ogni parte della Francia, si stanno alzando per protestare contro questo sacrilegio, l’associazione Avenir de la Culture, consorella delle TFP, ha lanciato un Appello a mons. Georges Pontier, Amministratore apostolico di Parigi.

L’Associazione Tradizione Famiglia Proprietà è lieta di sommarsi all’iniziativa, invitando i propri amici e collaboratori a sottoscrivere l’Appello al seguente link: https://www.tfpitalia.it/petizione-notre-dame/