2013

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Ambienti, costumi, civiltà

 

Due modelli femminili

 

 

di Plinio Corrêa de Oliveira

 

mariaclotildeanapaukerLa Serva di Dio Maria Clotilde di Savoia (Torino, 1843 – Moncalieri, 1911), illustre non solo per la culla e la personale raffinatezza (era figlia del re Vittorio Emanuele II), ma anche per le sue eccelse virtù, è chiamata “la Santa di Moncalieri”. Il suo processo di beatificazione, iniziato nel luglio 1942, la porterà eventualmente agli onori degli altari. Dal portamento serio, nobile ed elevato, la Serva di Dio è il tipo caratteristico di dama cristiana dell’Ottocento, tutta volta a una vita di sacrificio e di dedizione alla famiglia e alle opere di beneficenza, secondo lo spirito di Santa Madre Chiesa. Delicatamente femminile, ella tuttavia dà mostra di grande fermezza, non esente da bontà. Insomma, ella è un’autentica espressione dell’ideale femminile.

La leader comunista rumena Ana Pauker (1893-1960) rappresenta, invece, il tipo umano di donna secondo i canoni del comunismo staliniano. Grossolana, maschiaccia, senza distinzione, né decoro, come invece converrebbe alla situazione della donna in società. È una virago insulsa e senza sentimenti, il tipo umano dell’era meccanicista e brutale che il neopaganesimo moderno sta preparando.

 

(Tratto da “Catolicismo”, n. 21, settembre 1952)

Categoria: Ottobre 2013

Iscriviti alla Newsletter

captcha 
Inoltre se desiderate essere invitati alle riunioni pubbliche in una delle città sopra elencate, Vi preghiamo di selezionare la casella corrispondente.
FacebookTwitter