2017

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Il mondo delle TFP

 

Washington: March for life 2017

 

Una folla mai vista! Mai si erano viste tante persone a Washington in occasione della manifestazione per la vita che ogni anno protesta contra la legalizzazione dell’aborto negli Stati Uniti. È la March for Life, madre di tutte le marce per la vita.

Anche quest’anno la TFP americana era presente con i suoi stendardi rossi col leone rampante, la sua banda musicale e il suo ormai tradizionale corpo di cornamusieri (foto sotto). Presenti anche molti sostenitori della campagna America Needs Fatima, della TFP.

Quest’anno, oltre al numero record di partecipanti, la March ha contato, per la prima volta, sulla presenza del vicepresidente Mike Pence, che ha affermato: “Lo avevamo promesso e lo facciamo! Lotteremo contro la piaga dell’aborto!”. Infatti, una delle prime mosse del governo Trump è stata di togliere il finanziamento pubblico alla lobby abortista Planned Parenthood.

 

Vienna: Santa Messa per Plinio Corrêa de Oliveira

In occasione dell’anniversario di nascita del prof. Plinio Corrêa de Oliveira, il 13 dicembre, è stata celebrata una Santa Messa nella storica Karlskirche, ovvero la chiesa di s. Carlo Borromeo, a Vienna. La cerimonia è stata organizzata dalla TFP austriaca. Dopo la Messa alcuni amici si sono diretti alla sede dell’Associazione per un momento conviviale.

 

Europa: la TF78P nel mirino della sinistra

In seguito alla richiesta dell’eurodeputata finlandese Heidi Hautala, dei Verdi, il Parlamento europeo ha pubblicato uno studio titolato «Perspectives on anti-choice lobbying in Europe - Study for policy makers on opposition to sexual and reproductive health and rights in Europe».

Il Rapporto altro non è che una “lista nera” di organizzazioni che difendono la vita e la famiglia a livello europeo. La pagina 22 è dedicata alla Fédération pro Europa Christiana (FPEC), che rappresenta a Bruxelles le TFP europee. Ecco cosa ne dice la sinistra:

“La Fédération è parte di un movimento ultra-conservatore chiamato Tradizione Famiglia Proprietà, i cui membri convocano una crociata del secolo XXI per restaurare la Civiltà cristiana. Questa associazione vuole infondere in Europa, moralmente e socialmente, i valori cristiani. Condanna i matrimoni tra persone dello stesso sesso, il divorzio, i rapporti extra-coniugali e l’aborto. La Fédération organizza conferenze, produce rapporti e fa lobby presso le istituzioni europee. Inoltre, organizza ritiri spirituali, orientati ai ragazzi maschi, per contrastare la cultura laicista e neo-pagana”.

Una scheda quasi perfetta. Solo non si dice che le TFP si ispirano al pensiero e all’esempio di vita del prof. Plinio Corrêa de Oliveira.

 

South Africa Needs Our Lady

Il 13 ottobre scorso, anniversario dell’ultima apparizione della Madonna di Fatima, Family Action South Africa, consorella delle TFP, ha organizzato ben 397 raduni di preghiera in luoghi pubblici.

Chiamati Public Square Rosary Rallies, i raduni costituiscono un preludio alla nostra campagna di diffusione della devozione alla Madonna di Fatima, in occasione del centenario delle apparizioni nel 2017. Speriamo di coprire l’Africa del Sud con la preghiera, per la conversione dell’umanità e per il bene del nostro Paese. La campagna sta iniziando a catturare i cuori e le anime dei sudafricani, che sempre di più vedono nel Cuore Immacolato di Maria l’unica speranza per i nostri disastrati tempi.

Ai Rallies partecipano gente di tutte le razze e classi sociali. Il nostro materiale è disponibile in inglese, afrikaans, isixhosa, sesotho e isizulu.

Ogni Rally è organizzato e diretto da un Rosary Captain locale. Egli riceve tutto il materiale dal nostro ufficio centrale, e poi deve presentare un rapporto delle attività.

Le ripercussioni sono incredibilmente positive, e mostrano come l’Africa del Sud abbia veramente bisogno della Madonna. Dai commenti dei partecipanti, si desumono un profondo senso di appagamento e una benedizione palpabile della Madonna su queste schiere di attivisti, che spesso hanno dovuto sfidare l’opinione pubblica per professare apertamente la loro fede.

I Rallies cambiano un po’ a seconda del posto in cui si svolgono. Il nostro Paese è un mosaico di popoli, ognuno con la sua lingua e le sue tradizioni. Una cosa, però, ci unisce tutti: la nostra fede incrollabile nel trionfo finale del Cuore Immacolato di Maria!

Bernard Tuffin

Categoria: Marzo 2017

Iscriviti alla Newsletter

captcha 
Inoltre se desiderate essere invitati alle riunioni pubbliche in una delle città sopra elencate, Vi preghiamo di selezionare la casella corrispondente.
FacebookTwitter