Libri su Plinio Corrêa de Oliveira

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

“Volendo o no,
tutti stiamo scrivendo
le nostre biografie.
E nel giorno del Giudizio,
il volume sarà aperto e letto


INTRODUZIONE

 

Le pagine che seguono vogliono avvicinare il lettore italiano ed europeo alla figura di un eminente pensatore ed uomo di azione, destinato ad essere ricordato come un grande protagonista del secolo che si chiude: Plinio Corrêa de Oliveira (1).


Malgrado i suoi scritti, tradotti in numerose lingue, e la sua opera, diffusa in 26 paesi dei 5 continenti, Plinio Corrêa de Oliveira quasi non figura nelle grandi enciclopedie o nei testi scolastici, né parlano di lui i mass-media e gli “operatori culturali”. E’ questa la miglior prova della sua estraneità alle mode culturali del tempo ed è questa la ragione che mi spinge a scrivere queste pagine e l’editore a pubblicarle.


Non ho la pretesa di tracciare una compiuta biografia di Plinio Corrêa de Oliveira, che per essere esauriente dovrebbe essere monumentale, né di esporre l’insieme del suo corpus dottrinale ancora in corso di pubblicazione. Non presumo neppure di tracciare la storia, altrettanto vasta e in pieno svolgimento, delle Associazioni di Difesa della Tradizione, Famiglia e Proprietà, da lui ispirate e oggi sparse nel mondo. A tutto ciò mancano il tempo e le forze.


Mi propongo, più semplicemente, di offrire al lettore una introduzione al pensiero e all’opera di Plinio Corrêa de Oliveira, che permetta di formulare un giudizio su questo grande personaggio, amato ed avversato con uguale calore, ma per lo più sconosciuto o deliberatamente ignorato. Si tratta dunque di una prima proposta di avvicinamento alla sua figura, in attesa che altri sviluppino tutti gli aspetti di una personalità così poliedrica e ricca di imprevedibili profondità.


“Volendo o no, - scrisse Plinio Corrêa de Oliveira - tutti stiamo scrivendo le nostre biografie. E nel giorno del Giudizio, il volume sarà aperto e letto” (2).


Ogni uomo deve cercare di dare un significato al libro della sua vita, di cui Dio è il primo vero autore. La nostra esistenza nel tempo avrà un senso solo nella misura in cui essa corrisponderà alla misteriosa trama tracciata da Dio per noi nell’eternità. L’utilità dei libri biografici sta nell’aiutarci in questo difficile cammino, attraverso gli esempi vivi di coloro che ci hanno preceduto. “Verba movent, exempla trahunt” (3): i modelli degli uomini che hanno scritto le loro biografie nel “cristianesimo vissuto” della propria esistenza, possono contribuire ad orientare anche la nostra vita e il nostro futuro. Mi auguro che questo sia il principale frutto della mia opera dedicata al prof. Plinio Corrêa de Oliveira.


Considero un dono della Provvidenza avere avuto la possibilità di incontrare personalmente numerose volte Plinio Corrêa de Oliveira, tra il 1976 e il 1995. Senza questa conoscenza diretta, che mi ha segnato in profondità, questo libro non sarebbe stato possibile.

 

Roberto de Mattei

 

____________________________________________

 

[1] Questo studio è condotto con spirito obiettivo e scientifico, attraverso uno scrupoloso accertamento dei documenti. Le principali fonti edite da me consultate per lo studio dell’opera di Plinio Corrêa de Oliveira, oltre ai 19 libri da lui pubblicati, sono gli oltre 2500 articoli e saggi apparsi sul settimanale “O Legionário” (1927-1947), sul mensile “Catolicismo” (1951-1995) e sul quotidiano “Folha de S. Paulo” (1968-1993). Un primo panorama delle sue principali attività è offerto dai libri Meio século de epopéia anticomunista (Editora Vera Cruz, São Paulo 1980), Um Homem, uma Obra, uma Gesta. Homenagem das TFPs a Plinio Corrêa de Oliveira (Edições Brasil de Amanhã, São Paulo s. d.) e dall’opera di João S. Clá Diaz, Dona Lucilia (Artpress, São Paulo 1995), dedicata a Lucilia Ribeiro dos Santos, madre del nostro personaggio. Merita inoltre di essere ricordata, per la serietà della ricerca, la tesi di dottorato di Lizâneas de Souza Lima, Plinio Corrêa de Oliveira. Um cruzado do século XX, (Facultade de Filosofia, Letras e Ciências Humanas, São Paulo 1984).

Di grande importanza sono, naturalmente, gli scritti inediti di cui è possibile la consultazione, tra i quali un Autoritratto filosofico in via di pubblicazione, così come le numerose testimonianze di tutti coloro che hanno avuto l’occasione e il privilegio di conoscere personalmente Plinio Corrêa de Oliveira.

Desidero inoltre ringraziare vivamente tutti coloro che hanno contribuito alla pubblicazione di questo volume. Tra questi, per le preziose indicazioni e suggerimenti di cui sono stati prodighi, ringrazio in particolare i signori Armando Alexandre dos Santos, Julio Loredo, José Messias Lins Brandão, Juan Miguel Montes, Stefano Nitoglia, Francisco Javier Tost Torres, José Antonio Ureta, Guido Vignelli. A quest’ultimo si deve la traduzione di tutti i passi delle opere di Plinio Corrêa de Oliveira di cui non è citata la traduzione in italiano.

[2] P. Corrêa de Oliveira, Seriedade, in “Catolicismo”, n. 485 (maggio 1991).

[3] Adolfo Tanquerey, Compendio di Teologia Ascetica e Mistica, tr. it. Desclée, Roma 1928, p. 27.

Categoria: Il crociato del secolo XX: Plinio Corrêa de Oliveira

Iscriviti alla Newsletter

captcha 
Inoltre se desiderate essere invitati alle riunioni pubbliche in una delle città sopra elencate, Vi preghiamo di selezionare la casella corrispondente.
FacebookTwitter