tfp it newlogo

Crociati della Madonna


Brani dell’omelia del canonico Guillaume Fenoll, dell’Istituto Cristo Re Sommo Sacerdote, nella Santa Messa dell’Assunta, durante l’Università estiva delle TFP.


Poiché la vittoria di Nostro Signore ebbe luogo sulla Croce e per il Suo Sangue, è comprensibile che si perpetui lungo la storia, anch’essa, attraverso lotte e contraddizioni. È la guerra fra la Rivoluzione e la Contro-Rivoluzione, fra la Luce e le tenebre. Ogni cristiano è chiamato alla battaglia! Lo stesso Cristo ci ricorda: “Sono venuto a portare la spada” (Mt 10, 34).


Voi, cari membri della TFP, come figli e degni eredi di Plinio Corrêa de Oliveira, avete una vocazione speciale in questa guerra: essere i Crociati della Madonna!


Oggi la guerra fra il Regno di Dio e quello di satana raggiunge un apice impressionante, specialmente in seno alla Chiesa. Questo avanzamento della Rivoluzione in tutte le sue forme non ci deve scoraggiare. Al contrario, deve stimolare il nostro ardore nella lotta, con la certezza che camminiamo verso il Regno del Cuore Immacolato di Maria.


Il nemico è possente, il principe di questo mondo, l’ispiratore della Rivoluzione, sembra avere oggi nelle sue mani tutti i poteri della terra. Dal punto di vista umano, la guerra sembra persa...


Non è affatto così! A lui noi opponiamo l’esercito dei consacrati alla Madonna. Abbiamo un’arma formidabile: il Santo Rosario. Abbiamo rinforzi potentissimi: le milizie angeliche che Dio manda a lottare a nostro fianco. Abbiamo l’intercessione di tutti i santi del Cielo.


Soprattutto, però, per portarci alla vittoria abbiamo un Generale in capo, la Madonna, che ha già schiacciato il nemico infernale per sempre. Lei, nostra Sovrana, di cui oggi celebriamo il glorioso ingresso nel Cielo per far parte della Corte del Re dei re. La nostra Madre celestiale, il cui nome riempie di terrore le orde delle tenebre!


Nell’esempio del dott. Plinio, amorevolissimo devoto della Madonna, offriamo i nostri cuori coraggiosi per difendere l’onore del Cuore Immacolato di Maria, per la maggior gloria di Dio e per la salvezza delle anime. Così sia!